Perché iscriversi a Ingegneria Biomedica

Il Dipartimento di Ingegneria Industriale, Elettronica e Meccanica dell’Università degli Studi Roma Tre attiva, dall’anno accademico 2023-2024, attiva un nuovo Corso di Laurea interclasse in Ingegneria Biomedica.

Il percorso è orientato a formare un ingegnere biomedico che padroneggi i metodi e le tecniche proprie dell’ingegneria industriale e dell’informazione, delle scienze di contesto, e dell’inquadramento giuridico ed economico, necessarie per interpretare i fenomeni e i dati osservati, e per formulare modelli e approcci per risolvere i problemi.

Il laureato in Ingegneria biomedica sarà in grado di svolgere attività di analisi e di studio di funzioni connesse con la produzione di beni e l’erogazione di servizi del settore della sanità, e delle tecnologie a tutela della salute e del benessere:

  • responsabile di prodotto in ambito biomedicale;
  • responsabile tecnico nella progettazione di dispositivi medici;
  • addetto a sistemi informativi sanitari, servizi di qualità, sicurezza, organizzazione in ambito sanitario;
  • addetto alla gestione del parco di strumentazione in ambito farmaceutico e biotecnologico.

Per la definizione completa di un profilo così caratterizzato, si è ritenuto opportuno realizzare un percorso didattico che tenga in considerazione i requisiti appartenenti alle Classi di Laurea dell'Ingegneria dell'Informazione (classe L-8) e dell'Ingegneria Industriale (classe L-9).

Percorso Didattico

  1. Il primo anno è dedicato al raggiungimento delle competenze e conoscenze negli ambiti propri della matematica, delle discipline fisico-chimico-biologiche e delle conoscenze di base di programmazione ed analisi dei dati;
  2. Il secondo anno mira a fornire le competenze fondamentali proprie dell’ingegneria industriale e dell’informazione, e quelle di contesto necessarie per permettere la loro corretta applicazione all’ambito medico-biologico;
  3. Il terzo anno permette di approfondire le competenze proprie dell’ingegneria biomedica, e le conoscenze giuridico-economiche. In questo terzo anno sono erogate anche attività laboratoriali sulle discipline presenti, dedicate al consolidamento del saper fare nel contesto dell’ingegneria biomedica.

Il Corso di Laurea permette allo studente di scegliere al secondo anno uno tra due curricula alternativi, dedicati rispettivamente all’applicazione delle tecnologie della comunicazione e dell’informazione per la risoluzione di problemi di interesse medico-biologico, o all’approfondimento delle conoscenze su tecnologie e processi in ambito clinico.

A conclusione del percorso formativo, il laureato in Ingegneria biomedica potrà quindi proseguire efficacemente il proprio percorso formativo nei corsi di laurea magistrale: in particolare, approfondendo le competenze nell'ambito studiato attraverso l'iscrizione a corsi di laurea magistrale nella classe dell'Ingegneria biomedica (LM-21), considerando, in ogni caso, che le competenze e conoscenze acquisite potranno essere utili per la prosecuzione in altri corsi di laurea magistrale negli ambiti dell'Ingegneria industriale e dell'informazione.

Informazioni

Maggiori info sono disponibili sull'Link identifier #identifier__189391-1opuscolo informativo e contattando Link identifier #identifier__50353-2didattica.biomedica@uniroma3.it.

 

Giornata di Presentazione del Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica

 

Link identifier #identifier__161544-3Link identifier #identifier__197897-4Link identifier #identifier__156999-5Link identifier #identifier__96966-6
Guglielmo Mizzoni 30 Maggio 2024